T-shirt: indispensabile, amata, utilissima maglietta

 In Evidenza

Nel proprio armadio ognuno possiede sicuramente uno spazio dedicato alle t-shirt, le magliette bianche, colorate, decorate, stampate che si riferiscono a un evento, un viaggio, una passione. Sono delle “comfort shirt” che riaccendono un sacco di ricordi da indossare o conservare in un’apposita collezione. In questi giorni ne troverete diverse in saldo da Zebra a Puà, per tutti i gusti.

Mille interpretazioni, una sola t-shirt

Ogni stilista ha creato una o più t-shirt con il proprio logo, stampato enorme sul davanti oppure sulla schiena, oppure appena accennato al posto del taschino, sul fondo, sulla manica. Alcune di queste sono diventate delle autentiche icone. Questa maglietta è, abitualmente, senza bottoni, non ha colletto, è realizzata in cotone, tessuti naturali o fibre sintetiche, con le maniche lunghe, medie o corte. Possono essere larghe o anche aderenti al corpo, bianche candide o multicolori, avere una stampa o accessori applicati come paillettes, piccole borchie, perline ecc.

Come nasce la shirt a forma di T?

All’inizio, si parla del XVIII secolo, era biancheria intima, nel XIX secolo si utilizzava come indumento da lavoro, indossata soprattutto dai marinai ottocenteschi, con le caratteristiche righe orizzontali.
Negli anni 40 la maglietta a girocollo fu introdotta a far parte della divisa delle forze armate statunitensi e, con loro, si diffuse in Europa nel corso della seconda guerra mondiale.

I mitici anni ’50

Grazie a divi quali James Dean e Marlon Brando che, dal grande schermo, la esibivano sotto al giubbotto in pelle in abbinamento con i jeans, la t-shirt entrò a far parte della moda odierna. Dapprima era rigorosamente bianca e con le maniche corte ma, nel corso degli anni ’70, si colorò soprattutto nelle divise delle squadre di calcio e football americano.

I messaggi delle t-shirt

Nel corso degli anni ’80 questa maglietta ha assunto mille significati differenti, con la diffusione delle scritte. Erano ironiche, riportavano frasi storiche, di protesta, slogan politici, loghi di marchi celebri.
Oggi ogni luogo ha una o più t-shirt, pensiamo agli stati, alle città, ai parchi, ai luoghi storici, le magliette sono diventate un souvenir da portare agli amici, un regalo alla portata di tutte le tasche che, se non si indossa, si conserva gelosamente.

 

Post suggeriti

Leave a Comment