Sapete come si ripara una zanzariera rotta?

 In Evidenza

Ci siamo quasi, sta arrivando il periodo in cui riappaiono numerose le zanzare e gli altri insetti, complice la bella stagione. Avete iniziato a pulire le zanzariere e ne avete trovata una danneggiata?
Benissimo, ora grazie all’esperienza e ai materiali che ci fornisce Brico Ok, possiamo ripararla da soli.
E come?

Valutare il danno

Potrebbe essere a causa di un gatto oppure di un movimento maldestro ed ecco che si è formato un piccolo strappo sulla zanzariera. Il danno potrebbe essere piccolo oppure più consistente, analizziamo la situazione e procediamo.
Se si tratta di un danno lieve, basta utilizzare della semplice colla che, in genere, serve a riparare i gommoni in pvc. Chiedete al personale di Brico Ok e vedrete che vi saprà indicare la più adatta.
Iniziate: con un panno in microfibra bagnato di alcool pulite la zona dove c’è il danno. Bisogna, infatti eliminare prima lo sporco perchè non ci deve essere neppure un po’ di polvere per passare alla riparazione vera e propria. Agitate il tubetto di colla per bene e poi, con un pennello sottile, applicate la colla sullo strappo. Quindi si lascia asciugare tutta la notte.

Usare il nastro adesivo oppure la toppa

Se lo strappo non è piccino, diciamo medio, si possono unire le due parti dello strappo con un adesivo apposito per zanzariere. Si applica su tutti e due i lembi in modo che possa aderire meglio. Se siete in due, fate meno fatica. Ovviamente non sarà invisibile ma il colore si mimetizzerà con la zanzariera.
Nel caso in cui la rottura sia piuttosto evidente, si può usare una toppa. Vi servono: un ago ricurvo da tappezziere, filo di nylon (o da pesca), rete per zanzariera e nastro adesivo e, nel caso un cacciavite, se preferite lavorare in orizzontale. Con le forbici si ritaglia la forma che sostituirà la parte danneggiata (bordi di 2 o 3 cm più grandi dello strappo). Nel caso di zone difficili svitate il telaio e appoggiatelo su una base orizzontale, tipo un tavolo. Si cuce la toppa sulla rete facendo in modo che aderisca evitando di lasciare spazi. Se lavorate in verticale, il nastro adesivo vi aiuta a tenere la toppa finchè non la fissate bene con il filo. Un nodo doppio finale completerà l’operazione.

 

 

 

 

Recommended Posts

Leave a Comment