Qual è la bibita più dissetante?

 In Evidenza

La domanda di oggi ci viene suggerita dal caldo afoso che ci assale: quale sarà la bibita più dissetante che ci viene in aiuto durante un’estate tanto torrida?

Anche quest’anno, infatti, il clima tropicale ha travolto la nostra penisola ed è necessario aiutare il nostro organismo a idratarsi, visto che sudiamo parecchio.

Non occorre essere atleti, la calura si fa sentire anche nelle nostre case, negli uffici e in tutti i luoghi pubblici che frequentiamo.

E’ sufficiente una passeggiata per perdere molti liquidi e quindi provare il desiderio di bere qualcosa di fresco che ci tolga la sensazione di sete.

Sicuramente è bene portare con noi sempre una bottiglietta d’acqua ma la voglia di fermarsi al bar e accomodarsi è davvero tanta.

Quindi assecondiamola e fermiamoci al Central Bar, dove sorseggiare una bibita freschissima, con o senza ghiaccio a seconda di come siete abituati.

Vediamo ora insieme una sorta di mini classifica che indica quali sono le bevande che fanno passare la sete in maniera più efficace.

Bere in abbondanza, come abbiamo già sottolineato, è fondamentale perciò troviamo tutto il refrigerio che ci serve in un bicchiere fresco e dissetante.

 

La bibita più dissetante: le risposte degli esperti

La Società Italiana di Scienza dell’Alimentazione ha pubblicato, recentemente, un articolo in cui si contano le dieci bevande che, d’estate, risultano più dissetanti, per poi concludere con quelle che, invece, non hanno questa caratteristica.

Per combattere la disidratazione la prima risposta e, senza dubbio la migliore, è bere acqua.

Che sia naturale o effervescente, è indispensabile per sostituire i liquidi persi dal corpo sudando.

Subito dopo l’acqua arriva il tè freddo che, se senza zucchero, non apporta calorie e contiene polifenoli che sono antiossidanti.

Lo trovi al limone, alla pesca, verde, nero, con lo zenzero, spezie e altri ingredienti salutari.

Dopo il té arriva la frutta, per prima la spremuta d’arancia che, oltre a essere ricca di acqua, è anche una buona fonte di vitamina C e sali minerali.

E poi la centrifuga o, ancora meglio, l’estratto di frutta.

A questo punto arrivano le bibite, come l’acqua tonica con il suo gusto amarognolo dato dal chinino.

A questa lista delle bibite dissetanti aggiungiamo le nostre preferite che, anche se non dissetano tanto rappresentano un piacere immancabile. Come un buon Prosecco oppure una birra freschissima.

 

 

 

 

 

 

Post suggeriti

Leave a Comment