Pulire auto: dedichiamoci agli interni

 In Evidenza

Pulire auto è un momento particolarmente temuto, soprattutto dai più pigri. In alternativa all’autolavaggio però ecco una semplice guida per pulire gli interni dell’auto in modo efficace. E senza perdere troppo tempo.

Essì perchè anche nella tua auto entrano un sacco di agenti nocivi e di sporco.

Come la polvere, l’inquinamento, i sassolini, oltre a briciole, pezzettini di cibo, ma anche peli degli animali.

Per pulire gli interni ed eliminare un po’ di sporco, basta un po’ di buona volontà e gli attrezzi giusti.

Come pulire auto: concentriamoci sugli interni

Sì devi farlo da solo e quindi segui le regole che ti suggeriamo per renderlo un compito più semplice e veloce.

Si parte liberando gli interni dell’auto da tutto il superfluo, come le monetine, gli oggetti e tutto quello che occupa parte dell’abitacolo.

Inizia quindi a pulire i tappetini, dopo averli tirati fuori dall’auto. Basta un buon aspirapolvere! Poi, se è il fatidico momento della pulizia a fondo allora acquista uno spray apposito e lavali con una spazzola. Poi munisciti di una pompa e sciacquali.

Nel caso i tappetini siano realizzati in moquette oppure in tessuto, una spazzola e del semplice bicarbonato di sodio faranno sparire ogni tipo di sporco e di cattivi odori.

A questo punto, è il momento di passare l’aspirapolvere in tutto l’abitacolo, usando le varie bocchette per arrivare anche ai punti più nascosti. Per esempio sotto i sedili o nei dintorni del freno a mano.

Spostando i sedili avanti o indietro otterrai risultati ancora migliori. E ciao ciao polvere!

Come fare con la tappezzeria

Dopo l’aspirapolvere, è il momento di lavare la tappezzeria. Spesso sarà sufficiente passare un panno umido per pulire i sedili.

Però esistono anche ottimi detergenti dedicati proprio ai sedili. Questi detergenti sono utilissimi, chiedi al personale di Brico Ok e saprà quali indicarti.

Ci sono quelli per la pulizia a secco ma anche gli smacchiatori per tessuti.

Della serie “rimedi casalinghi”: bicarbonato, detersivo per piatti e acqua calda possono essere un’ottima soluzione per ottenere ottimi risultati. Valuta comunque prima di che tipo di tessuto si tratta, per non rovinarlo con prodotti non adeguati. E usa spazzole morbide per non rovinarli.

L’acqua, in ogni caso non deve essere tanta, altrimenti rischi che arrivi alle imbottiture e non si asciughi.

Nel caso di sedili in pelle, usa un prodotto specifico. Come acqua demineralizzata e detergente per il cuoio.

Un’accortezza: se durante la pulizia dei sedili tieni acceso il riscaldamento, la pelle che è termosensibile, assorbe meglio il detergente che hai scelto.

Pulire auto: cruscotto, abitacolo e vetri

Passiamo al cruscotto: dopo il panno antistatico che elimina la polvere, togli le macchie con un panno umido. E poi, quando sarà pulito, basta una lucidata con uno spray, ti sembrerà come nuovo!

Poi pulisci tutte le parti di plastica come il vano portaoggetti e le bocchette dell’aria.

Oh bene, sei arrivato quasi alla fine. Ti manca la pulizia dei vetri interni ed esterni.

Come fare?

Metti l’auto all’ombra: i vetri devono essere freddi perchè acqua e detergente non si asciughino prima che tu abbia terminato. E usa prodotti specifici, che non contengano ammoniaca.

 

 

Recommended Posts

Leave a Comment