Piante: come proteggerle contro il freddo?

 In Evidenza

Durante tutta la stagione estiva le vostre piante hanno decorato i giardini, regalandovi tanto verde, fiori e frutti.
Adesso è il momento giusto di pensare a come proteggerle dal freddo, anche se non disponete di una serra che le contenga tutte. Prima di tutto, raggiungete Brico Ok e affidatevi ai consigli del personale esperto e poi decidete qual è la soluzione che meglio si adatta alle vostre esigenze.

Tessuto non tessuto: un’ottima soluzione

Il TNT è nato proprio per difendere la terra e le piante dalla pioggia, dal vento e dal gelo, consentendo però ad aria ed acqua di passare.
Si tratta di teli in polipropilene stabilizzato ai raggi UV, molto leggeri, che possono essere messi direttamente sopra le colture e le piante in vaso. E tutto ciò senza dover acquistare sostegni oppure causare un blocco nella crescita delle piante.

Quando è il momento giusto per rivestire le piante?

Dipende da dove vivete ma, in genere, poco prima che arrivi il freddo novembre, è il caso di coprire le piante.
Quelle in vaso andranno posizionate in un luogo riparato e asciutto, oppure coprendo con il tessuto la parte aerea, in modo da proteggerla da vento e gelo. Quando i vasi sono rimovibili è bene coprirli e spostarli verso la parete possibilmente a est, così che possano approfittare dei primi raggi del sole.
Di tanto, in tanto, d’inverno, la protezione andrà rimossa per controllare la salute della pianta.
Per evitare inoltre che il freddo del terreno raggiunga il vaso è bene sollevarlo di qualche centimetro da terra, possibilmente posizionandolo su un bancale.
Il Tessuto non Tessuto si può utilizzare inoltre per creare tunnel e coperture per l’orto, così che le piante siano protette dalle gelate intense, e anche come sottofondo per il posizionamento nelle aiuole della corteccia pacciamante o del lapillo vulcanico.

 

 

Post suggeriti

Leave a Comment