Perchè mangiare la zucca?

 In Evidenza

Il momento è quello giusto: la zucca è uno dei frutti che più caratterizzano ottobre. E non è solo per la festa di Ognissanti, quell’Halloween che conquista i bambini di ogni età.

Questa cucurbitacea dalla polpa arancione è stata diffusa in Europa dai coloni spagnoli che iniziarono a importarla nel continente dal XVI° secolo. In Italia, gli agricoltori iniziarono a coltivarla soprattutto nel settentrione e fa, quindi, fa parte integrante dei più ricchi ricettari da secoli.

La zucca comunque è consumata dappertutto, in varie tipologie e forme. E’ un ingrediente ricco di sostanze nutrienti e apporta molti benefici al nostro organismo.

Dolcissima, in realtà è un ottimo alimento da inserire nelle diete ipocaloriche e in quelle dei diabetici, perchè contiene pochi glucidi e lipidi ma, in compenso la zucca è ricca di fibre, sali minerali e vitamine.

Giusto per fare un esempio, 100 grammi di zucca equivalgono a qualcosa come 26 calorie. Infatti è costituita per il 90% di acqua.

Tra i sali minerali spiccano il calcio, il fosforo, il potassio, lo zinco, il magnesio e il selenio. Mentre tra le vitamine c’è il betacarotene, la vitamina B (B1, B2, B3, B5, B6) e la vitamina C.

Oltre alle vitamine, la zucca ha anche potere antiossidante e contrasta l’insorgenza dei radicali lberi.

E, non è ancora tutto, gli Omega 3 contenuti, contribuiscono a ridurre il colesterolo e i trigliceridi.

Quindi, facendo la spesa all’IperTosano, metti nel carrello anche una bella zucca che può diventare la base di moltissime ricette.

Come mangiamo la zucca

Il risotto con la zucca è davvero squisito ma, se preferisci possono diventare un ottimo ripieno per i tortelli da condire con burro, salvia, parmigiano e, volendo, anche una spolverata di cannella.

Gustosissima anche la crema, ci piace anche l’idea di infornarla intera e poi mangiarla semplicemente condita con un po’ di olio extravergine d’oliva.

Gli appassionati di pasticceria avranno già pensato di usare la zucca per creare un dolce soffice, aggiungendo, volendo, anche gli amaretti.

Gli americani, per esempio, adorano la pumpkin pie, una saporita crostata con pasta brisée e ripieno cremoso.

 

 

Recommended Posts

Leave a Comment