Parliamo di caffè…

 In Evidenza

… con il Central Bar! Sì, il locale, fresco di restyling, ha scelto di proporre il caffè Milano che si riconosce per la scritta rossa su sfondo nero e che riporta, come icona, il duomo.

Ci sono differenti tipi di proposte. Per esempio le miscele black, dek, gold e platinum, pronte ad accontentare tutti i palati più esigenti. E poi i Nativi 100% Arabica: dal Brasile, Messico ed Etiopia. A cui si aggiungono il Geisha Guatemala, il Black Diamond. Insomma proprio per tutti i gusti.

Un po’ di notizie sul caffè

Probabilmente lo sapete già ma, per i pochi che ancora, non ne conoscono l’origine, il caffè è una polvere molto aromatica che si ottiene per torrefazione e macinazione di particolari semi che sono contenuti in frutti rossi che ricordano un po’ le ciliege.

Ma che in realtà si tratta dei frutti di un arbusto tropicale sempreverde del genere Coffea (famiglia delle Rubiacee). Viene coltivato in più di 500 paesi.

Esistono più di 10mila specie di caffè ma i due più famosi sono l’Arabica e la Robusta, l’Arabica cresce ad alta quota e ha il chicco piatto e allungato. E’ il tipo più aromatico, dolce e con meno caffeina.

Mentre la specie Rubusta è molto più resistente dell’Arabica e cresce a quote basse, arrivando fino ai 1000 metri. I chicchi sono più tondi e il caffè che se ne ricava è decisamente più corposo e meno delicato.

Le miscele spesso nascono da mix tra le due qualità e si ottengono caffè molto graditi dagli intenditori. Tra Robusta e Arabica, però vince sicuramente la seconda, che spesso è proposta al 100% e riceve moltissimi consensi.

Post suggeriti

Leave a Comment