Lars Larsen e JYSK: oggi i punti vendita sono 3000

 In Evidenza

La storia che porta il nome JYSK inizia nel 1979 quando Lars Larsen decide di aprire il suo primo negozio.

Ci troviamo in Danimarca e, più precisamente, a Aarhus, la seconda città più grande del paese.

Da qui, dove il primo punto vendita è ancora aperto, l’attività inizia a crescere e, da allora, non ha mai smesso.

Oggi ci troviamo a festeggiare un’azienda che conta 3000 negozi operativi in tutto il mondo che hanno sfruttato al massimo anche le possibilità dell’acquisto online con ritiro nel punto vendita.

Una buona idea per sviluppare l’e-commerce dell’attività che appartiene al Lars Larsen Group.

Da quella prima apertura ne sono seguite moltissime, come dicevamo. Larsen ha aperto altre sedi in Danimarca prima e, in seguito, anche in Europa.

Infatti, nel 1984, ha inaugurato il primo punto vendita fuori dal suo paese, in Germania.

I dati parlano chiaro: più di 3000 negozi, oltre 26.500 dipendenti. Il marchio JYSK appare in ben 51 paesi del mondo.

Come mai Lars Larsen ha scelto il nome JYSK?

Questa parola sta a rappresentare qualsiasi cosa o persona provenga dalla penisola dello Jutland.

E simboleggia i principi di quel popolo, per esempio la modestia, l’onestà e la serietà, valoro importanti per Lars Larsen.

JYSK festeggia i 3000 punti vendita

Per celebrare un traguardo raggiunto nello scorso mese di febbraio, JYSK ha pensato di offrire molti dei suoi prodotti scontati.

Quindi acquistando in questi giorni si può risparmiare fino al 60%, un’ottima notizia, non vi pare?

Come dicevamo prima, si può entrare nel negozio e acquistare direttamente lì ciò che ci piace. In alternativa potete ordinare online mobili, soprammobili, tessili e qualsiasi oggetto che vi piaccia e ritirarli nel punto vendita dei Giardini di Jesolo.

Pratico, no?

Per concludere: se vi iscrivete alla newsletter, oltre ad avere un sacco di informazioni sulle offerte, ricevete subito un buono acquisto da 10 euro, valido per un acquisto in negozio (a partire da 75 euro di spesa).

 

 

 

 

 

Recommended Posts

Leave a Comment