La birra: una bevanda storica

 In Evidenza

Sappiamo che la birra è dissetante, fresca, spumeggiante e, se bevuta senza esagerare poichè si tratta di una bevanda alcolica, apporta benefici al nostro fisico.
La sua origine risale a tempi antichissimi e, da quanto riportano gli storici, se ne consumava molta in Mesopotamia.

La birra, in passato, era un alimento e una terapia

Per i Sumeri la birra era il “pane liquido”; la consumavano spesso e la utilizzavano anche come unità di misura per calcolare il salario da dare agli operai. Il celebre Codice di Hammourabi riporta leggi riguardo alla sua produzione e al commercio. Gli Egizi furono i primi invece a utilizzarla per scopi terapeutici, lo evidenziano certi papiri, vere e proprie ricette mediche che ne riportano prescrizioni contro determinate malattie.
Diluita con acqua e miele era una bevanda che si dava perfino ai bambini.
Nell’Antico Egitto, inoltre, la birra era legata al culto di Osiride e i ricchi ordinavano di costruire delle piccole birrerie nelle tombe.
I Greci la consumavano e le donne la utilizzavano per rituali sacri volti a ingraziarsi la dea Demetra, in doni legati alla fertilità. E non è tutto: a Creta veniva offerta al Sacro Toro prima degli spettacoli di tauromachia.

Dall’Impero Romano alle streghe della birra

Birra deriva dal latino “bibere” (bere). Questa bevanda era diffusa in tutte le province dell’Impero Romano anche grazie alle sue proprietà medicamentose: chi ne faceva uso risultava essere più sano.
I Celti bevevano la “cervisia”, dopo ogni battaglia, durante i loro banchetti ne scorreva a fiumi.
Fin dai tempi delle sacerdotesse babilonesi, chi birrificava erano le donne, ma la Chiesa iniziò, a partire dal Medio Evo, a produrla nei conventi e i monaci trappisti divennero dei maestri, migliorandone proprietà salutari e sapore. Essi stessi ne potevano bere fino a 5 litri al giorno, come compensazione ai loro pasti particolarmente poveri e frugali.
In Inghilterra invece era considerata parte della dote delle donne nelle unioni nuziali e se ne beveva a profusione durante tutte le cerimonie.
Nel periodo buio dell’Inquisizione però, molte donne furono perseguitate come streghe perchè ci furono delle morti sospette, forse imputabili al grut e cioè alla mistura di erbe con cui veniva preparata la birra. Il luppolo poi sostituì il grut, migliorandone proprietà organolettiche e nutrizionali e, di conseguenza, benefici.

Recommended Posts

Leave a Comment