Impara a tinteggiar!

 In Evidenza

L’appuntamento di oggi con Brico Ok riguarda gli stili di pittura.

E, in particolare, insieme allo staff illustriamo tre tecniche particolari per ottenere effetti creativi e originali.

Iniziamo con il tamponato che consente di trasformare le pareti con un tocco del tutto personale.

Si esegue in maniera semplice, non implica spese eccessive e si può interpretare.

Il tamponato dona un effetto che si può definire increspato alla superficie. Per realizzarlo ci vuole un attrezzo specifico che si chiama “tampone”.

Ne esistono di diversi tipi e ognuno regala una decorazione particolare, come il finto legno e lo spatolato.

Prima di tutto si stende la vernice con una pennellessa e poi, una volta che la parete è asciutta, si immerge il tampone in una vernice differente dello stesso colore ma con una tonalità leggermente più scura, oppure chiara.

Ed è il momento di tamponare, picchiettando la parete, piccole porzioni alla volta. A te la scelta se avere un effetto corposo, ripassando più volte con il pantone, oppure accennandolo con un solo tocco.

Per capire come procede il lavoro, basta allontanarsi per osservare l’insieme.

Lo spatolato

Questa tecnica ha tempi di esecuzione più lunghi e costa di più del tamponato ma consente di ottenere un notevole effetto decorativo.

Tra le decorazioni più diffuse, lo spatolato è una tecnica complessa ma dal risultato fantastico che dona un effetto tridimensionale.

Per realizzarlo si usa una particolare spatola di metallo e si effettuano più passate. Si tinteggia iniziando dalla parte alta della parete. Si colora, incrociando le spatolate, a destra e poi a sinistra, in alto e poi in basso. Il segreto per ottenere un buon risultato è che dimensione e ritmo delle spatolate siano costanti.

Le pareti, alla fine, risulteranno lucide, levigate e raffinate.

Come ottenere l’effetto graffiato

Questo particolare effetto ha un’ottima resistenza e consente di nascondere le imperfezioni delle pareti.

E’ una tecnica moderna, che, alla fine, offre un risultato che appare simile al tessuto.

Prima di tutto si passa il colore di fondo e lo si lascia asciugare. E poi, con un frattazzo metallico si compiono dei movimenti dal basso verso l’alto e da sinistra a destra, per ottenere delle righe ben evidenti.

Il segreto per ottenere il meglio da questa tecnica?

Cercare di non staccare la spazzola dalla parete.

Per personalizzare questo effetto, si possono utilizzare due differenti colori, scuro per lo sfondo e chiaro in superficie. Il graffiato dà la possibilità di vedere tutti e due i colori.

Post suggeriti

Leave a Comment