Il toast: ma che bontà!

 In Evidenza

Hai un quarto d’ora libero, non hai voglia di fare da mangiare e non hai neppure il tempo di passare per casa. Quindi? E’ il momento adatto per uno snack.

Sì ma ce ne sono tantissimi, qual è quello snack sostanzioso al punto giusto ma non esageratamente pesante? Quello che lo scegli semplice oppure lo farcisci con gli ingredienti che preferisci?

Ma il toast!!!

Il pane tostato con prosciutto, formaggio, verdure, oppure in altre mille versioni è croccante, saporito e non appesantisce. Due triangoli di bontà.

Prima di tutto ci vuole del buon pane in cassetta o pancarrè che dir si voglia, e questo lo sanno bene al Central Bar dove lo scelgono perfetto per ottenere una croccantezza ideale e un sapore che si abbini perfettamente agli altri senza sovrastarli.

E bisogna saperlo tostare al punto giusto sulla piastra, mentre si preparano anche le altre materie prime.

Un buon toast alle verdure regala energia, dà la carica necessaria per proseguire la giornata, spezza la fame fino al pasto successivo.

Insomma è un’ottima soluzione per placare l’appetito quando manca il tempo o la voglia per mettersi a cucinare oppure per una pausa pranzo da trascorrere seduti a tavola.

 

Materie prime e creatività

Alla fantasia di unire gli ingredienti perfetti per creare un toast, vanno aggiunte ottime materie prime. E poi studiare e sperimentare i corretti accostamenti di sapori. Ci vuole equilibrio per ottenere un buon toast.

Il prosciutto cotto non deve avere, per esempio, parti grasse evidenti e, per quanto riguarda il formaggio ci sono diverse variabili che prendono in considerazione l’edamer oppure la saporitissima fontina. Ma anche il brie che si sposa bene con zucchine e funghi.

E’ importante che il formaggio si scaldi per diventare fondente ma che non fuoriesca colando da tutti i lati.

E poi puoi scegliere le verdure per la versione farcita, dal pomodoro al radicchio, dalle zucchine alle melanzane, dai funghi ai peperoni.

Volendo anche il salmone affumicato, unito al formaggio spalmabile e al burro, possono essere un’alternativa marinara interessante.

 

 

 

Recommended Posts

Leave a Comment