Il materasso perfetto esiste? Certo!

 In Evidenza

Si sa che esistono molti tipi di materassi, sicuramente ognuno di voi ne ha provati diversi, a casa oppure in vacanza e sa già quale è il più adatto al proprio modo di dormire. In caso poi si soffra di mal di schiena, dolori cervicali, artrosi o altre patologie, la scelta del materasso va ponderata con ancora maggiore attenzione.
Per trovare un ottimo modello, a un prezzo conveniente, JYSK è l’indirizzo giusto.

Il materasso a molle

E’ molto utilizzato, soprattutto quando le molle sono insacchettate e cioè ogni molla è indipendente dalle altre. Questo tipo di materasso è proposto a un prezzo contenuto ed è molto durevole nel tempo. Nella parte superiore le molle sono dotate da materiali aggiuntivi che assicurano il massimo del confort, come lattice e memory foam. L’importante non è che le molle siano tante ma di buona qualità.
Il materasso a molle è particolarmente indicato per le persone sovrappeso, offrono un supporto rigido e rendono più facile sdraiarsi e rialzarsi.

Preferisci il memory foam?

I modelli in memory foam sono molto apprezzati e popolari, anche perchè il settore presenta continue innovazioni. Realizzati in strati di schiuma poliuretanica di diverse densità mescolati con particolari sostanze, tendono a modellarsi a seconda della temperatura corporea, adattandosi cioè alle curve del nostro fisico.
I benefici principali di questi materassi sono dati dal fatto che riducono i punti di pressione e riducono la sensazione di dolore alle articolazioni, oltre ad attutire i movimenti e quindi evitano i continui spostamenti notturni. Per contro c’è il fatto che, essendo sensibili alla temperatura, possono far sentire molto caldo durante la notte. Il memory foam è indicato a chi ha difficoltà a dormire comodamente.

Il lattice naturale o sintetico

Questo tipo di materiale offre un ottimo supporto alla colonna vertebrale, similmente a come succede con il memory foam, ed è composto da sostanze naturali oppure sintetiche, queste ultime più adatte se si vive in un luogo umido. Si è solito chiamarlo schiuma di lattice, e cioè ottenuto per coagulazione e vulcanizzazione di lattice mescolato ad aria.

Recommended Posts

Leave a Comment