Il manico della caffettiera è rotto? Ecco come ripararlo

 In Evidenza

In questo periodo particolarmente casalingo, possiamo occupare il tempo a fare dei lavoretti, per esempio riparare qualcosa, come il manico di una caffettiera, la classica moka.

Prima di tutto bisogna acquistare il manico di ricambio che, solitamente costa una cifra irrisoria. In genere, oltre al manico, le confezioni comprendono anche il piccanello che si trova al centro del coperchio.

Prima si smonta il pezzo rotto

La prima cosa da fare è smontare il pezzo del vecchio manico, rotto o bruciacchiato. E’ fissato con un perno quindi utilizza un cacciavite per rimuoverlo.
E poi recuperare un chiodo del diametro uguale a quello del perno con cui si fissa il manico alla caffettiera, un martello e un accendino.

Il chiodo puntato nella direzione del perno che fissa il manico alla caffettiera va colpito con il martello, ma con attenzione perchè il perno servirà anche dopo. Se invece, nella confezione avete trovato anche il perno, si può martellare senza la preoccupazione di romperlo.

Fuoriuscito il perno si sfila il pezzo del manico dalla sua posizione nella moka e si monta il manico nuovo. Vi sarete accorti che la plastica non ha il foro dove passa il perno ma è normale perchè serve per far in modo che il manico si adatti a qualunque caffettiera.

Perciò dovrete essere voi a forare il manico, con l’accendino e facendo attenzione a non scottarvi.
Il manico va posizionato come se fosse montato, per capire dove forare e si arroventa il chiodo per segnare i punti dove agire.

Tenendo il chiodo rovente con una pinza si affonda nel manico per creare il buco, premendo finchè non esce dall’altra parte. E siete pronti a inserire il perno che va arroventato come avete fatto prima con il chiodo per passare con maggiore facilità.
Il martello sarà utile per spingerlo fino a farlo uscire dall’altra parte. Anche qui i colpi vanno assestati con attenzione per non rompere il perno.

Post recenti

Leave a Comment