Il copriletto: scegliere il modello ideale

 In Evidenza

La tradizionale coperta, il pratico e soffice piumone, oppure una trapunta calda ma leggera che consenta comunque la fondamentale tenuta termica d’inverno?
Le caratteristiche fondamentali, oltre al prezzo, riguardano la piacevolezza al tatto, il tessuto, la praticità e la facilità di lavaggio.
Lo staff di JYSK è a disposizione del pubblico per aiutarlo nella scelta, anche quando si parla di coperte, plaid, copriletti, piumoni e trapunte.

Il copriletto può essere una trapunta

Il copriletto, in versione trapunta, può essere ultraleggero, da usare anche d’estate, oppure leggero, o infine spesso e pesante, che si possa utilizzare durante tutto l’inverno. Può infatti sostituire il piumone se ne rispetta le caratteristiche.
Esiste poi il copriletto universale e versatile che si può usare in ogni stagione ma che è utilissimo soprattutto quando ci sono le mezze stagioni (essì esistono ancora!).

L’imbottitura è un punto fermo al momento della scelta

Prima di tutto il piumino d’anatra rappresenta l’imbottitura più classica con le piume degli uccelli e può essere utilizzata durante tutto l’anno perchè, oltre a scaldare, assorbe l’umidità del corpo.
Tra le caratteristiche che contraddistinguono questo tipo di imbottitura, ci sono la morbidezza e la leggerezza.
La lana, di pecora oppure, a volte, di cammello, è particolarmente adatta agli allergici e per chi ha problemi reumatici.
E poi ci sono le varie fibre, di mais, bambù, poliestere, silicone e il granulato siliconico, con le fibre intrecciate, che rimane soffice anche dopo il lavaggio.

Anche il rivestimento è da considerare

Il cotone, per esempio, è un rivestimento naturale che ha ottime qualità igieniche e permette una buona ventilazione, il più costoso è l’inlet che riveste cuscini e piumini.
Di fronte all’impegnativo costo della seta, il raso, lucido da una parte e opaco dall’altra, consente un piacevole effetto visivo.
La microfibra è molto diffusa e attuale, a base di poliestere e poliammide

Come si lava la trapunta?

La risposta giusta è: dipende dalle abitudini e dalle esigenze. Grazie al diffondersi delle asciugatrici, si può lavare anche spesso, seguendo con attenzione le istruzioni riportate in etichetta.

Recommended Posts

Leave a Comment