Il cocktail di Natale? Ce lo suggerisce il Piper

 In Evidenza

Cosa mettere nei bicchieri per brindare con un cocktail di Natale originale, oltre alle bollicine e allo Spritz? Sappiamo che avrete già alcune idee geniali e, a queste, ne aggiungiamo un’altra, fruttata e colorata.

Il Piper ha pensato di proporvi un’idea particolarmente gustosa, profumata e dissetante. Si tratta di una ricetta fresca e non particolarmente alcolica.

Ognuno poi potrà dargli il nome che preferisce, oppure apportare delle varianti di gusto, a seconda delle preferenze.

Dopo una serie di test e di assaggi, il Piper ha trovato ciò che è perfetto per i festeggiamenti di Natale e ce lo spiega, passo dopo passo, proprio qui.

La combinazione è davvero fantastica, provatelo insieme a noi, anche perchè ci impiegate davvero poco.

La ricetta del cocktail di Natale

Aprite il frigorifero e stappate una bottiglia di Prosecco, Muller Thurgau spumantizzato oppure Champagne e versatelo in tre ciotole capienti differenti dove incontrerà, sulla prima pezzi di kiwi, sulla seconda pezzi di pesca (oppure ananas, melone o arancia) e sulla terza grani di melograno e fragola.

Frullate il contenuto delle tre ciotole singolarmente, andrete sicuramente bene con il frullatore a immersione. L’importante è non mescolare i tre contenuti delle ciotole che, come noterete hanno colori diversi. Il mix non dovrà essere liquido nè troppo denso.

Prendete i bicchieri e versate prima un po’ dal contenitore verde, cioè la parte con il kiwi, poi quella della pesca o del frutto che avete scelto e, alla fine, quella che contiene i semi di melograno e la fragola.

E’ un cocktail che va servito ben freddo e, volendo, decorato con una ciliegina candita e un velo di cannella oppure cacao.

Possiamo anche pensare a una versione analcolica usando come base una bibita frizzante analcolica che potrebbe essere l’acqua tonica, se vi piace.

Ricordatevi comunque che questo cocktail va preparato al momento per ottenere la consistenza perfetta e per ammirare l’effetto dei colori sovrapposti.

 

Recommended Posts

Leave a Comment