Il cardigan è tornato! Scopri come indossarlo per essere trendy

 In Evidenza

Se esiste un capo di abbigliamento che suona un po’ vintage o, per meglio dire, retrò, è sicuramente il cardigan. Il maglioncino con i bottoni davanti fa pensare alle nostre nonne, insomma ha quello che in inglese si chiama “granny style”.
Ma siccome la moda è sempre pronta a sorprenderci, con i primi freddi è riapparso lui, insieme ai bottoni. Oggi però è più colorato, ricamato, tagliato e ha calcato le passerelle delle più celebri sfilate, oltre a essere indossato da icone di stile come Bella Hadid e Katie Holmes e a comparire tra le immagini delle influencer, incluso nell’interpretazione street style.
Zebra a Puà presenta, anche in questa stagione, tutto ciò che si rivelerà indispensabile per creare outfit alla moda, utili a sottolineare il tuo fisico e a esaltare la tua personalità.

Come indossare il cardigan?

Pensando agli anni ’70, scegliendolo girocollo con piccoli bottoni, molto castigato e abbinato con camicie, fiocchi e stivali morbidi che raggiungono il ginocchio. Oppure con lo scollo a V e tre unici grandi bottoni, a coste e con i ricami vintage, ma decisamente corto. In questa versione sta benissimo con jeans e sneakers.

Quando invece è lungo, ricorda lo stile hippy e diventa un maxi cappotto da abbinare a pantaloni a zampa e stivaletti dalla punta squadrata. Anche il poncho si mescola al cardigan in lana con le frange, piace molto alle novelle cowgirls che indossano stivali e cinture tex-mex.

In versione peluche mescola alpaca e mohair, si trasforma in blouson e riesce a rendere meno seria anche la classica e seriosa gonna a tubino. Sempre vintage ma più recente, il cardigan che ricorda gli anni ’90 è corto e attillato, si abbina ai pantaloni a vita alta e si sbottona volentieri, quando il fisico è in gran forma.

Probabilmente quello che si vedrà di più addosso alle donne durante l’inverno è il cardigan con le maniche lunghe e larghe e che copre anche le mani, sta bene anche sopra a un lupetto che spunta dalla scollatura a V.

Post suggeriti

Leave a Comment