I cuscini: indispensabili accessori d’arredo

 In Evidenza

In ogni casa c’è almeno un cuscino, anzi un guanciale. Quello su cui dormi ogni notte.

Già a proposito di guanciali si apre un universo di scelte. Perchè possono essere alti e soffici, oppure bassi, a seconda delle abitudini del sonno di ogni persona.

In memory foam, anallergici, antiacari, trattati in modo naturale. Possono avere la doppia onda per rendere più confortevole il sonno a chi soffre di cervicali.

JYSK, nel suo catalogo, ne presenta un’ampia scelta e, spesso, ne inserisce una selezione nel volantino delle offerte, in modo che, oltre alla praticità e alla qualità si aggiunga un prezzo ancora più conveniente del solito.

Cuscini d’arredo

Oltre ai guanciali però esiste un universo di cuscini decorativi che possono rendere ancora più accogliente l’arredamento.

Già sul letto, oltre ai guanciali, possono essere sistemati altri cuscini, che siano in tema con la trapunta, il piumino oppure il copriletto.

Un po’ come nei film o nelle serie tv americane, dove se ne vedono tantissimi e ci si chiede dove mai li sistemeranno quando vanno a dormire.

Un altro luogo che richiama i cuscini è il divano. A seconda del gusto personale e dello stile che caratterizza l’arredo, si possono aggiungere diversi tipi di cuscini.

Colorati, sobri, nelle diverse sfumature di grigio, del bianco e del nero. Oppure ci si può sbizzarrire, senza esagerare. Tende e divano daranno le indicazioni di massima.

Anche le poltrone possono essere vivacizzate dalla presenza di cuscini: tondi, rettangolari, piccini, con disegni e stampe.

Per quanto riguarda la cucina, ecco comparire i cuscini per le sedute, che, spesso hanno cordoni o nastri che li tengono fermi. In genere sono trapuntati, o comunque sottili.

In giardino, nel solarium, in taverna… Sono altri luoghi che richiamano cuscini di ogni forma e dimensione. Sulle panche, sui lettini, nei salottini da giardino fanno sempre la loro bella figura.

 

 

Post suggeriti

Leave a Comment