Hygge: sai che cosa vuol dire?

 In Evidenza

E’ conosciuta in tutto il mondo ma tu sai cos’è la hygge?

E’ una parola danese che si pronuncia “hugga” e sta a significare intimità e calore però non solo questo.

Quindi in questo articolo scopriremo cosa si nasconde dietro a questo curioso vocabolo.

Hygge sta per uno stile particolare che intende creare un’atmosfera particolarmente accogliente, e consente di trascorrere momenti lieti con le persone alle quali si vuole bene.

La luce tremolante delle candele è hygge, così come stare comodi a vedere un film con chi si ama, accomodarsi a tavola insieme a familiari e amici per conversare amabilmente sulla vita.

Forse è proprio la hygge che consente ai danesi di vivere sereni!

La filosofia hygge non ama tutto ciò che è superfluo, in più, ma se concorre a comporre una situazione confortevole allora ci sta.

Proprio come le coperte soffici e tanti cuscini sul divano, i tappeti pelosi (sintetici) che creano calore.

Come nasce la hygge?

Il suo significato, in norvegese antico, sta per qualcosa come “benessere” ed è stato ritrovato scritto in un antico testo danese verso la fine del 1700 e da allora è parte integrante del vocabolario del popolo nordeuropeo.

In realtà se visitate la Danimarca, con hygge si intendono tantissime cose.

Per esempio, d’estate, barbeque, picnic, concerti, festival e passeggiate in bicicletta sono tremendamente hygge.

Ma il periodo più hygge di tutti, in assoluto, è quello natalizio. In Danimarca, quando arrivano le feste di Natale, ogni danese dà il meglio. Soprattutto utilizzando le candele che sono presenti ovunque.

Anche dove si gusta il gløgg, l’equivalente locale del nostro vin brulé e si sta all’aperto avvolti da sciarpe giganti e coperte soffici. 

Se non ci siete mai stati  è davvero uno spettacolo memorabile, da non perdere.

Nel frattempo, potete ricreare questa particolare atmosfera entrando da JYSK e scegliendo le decorazioni di Natale che più si adattano al vostro stile.

 

Recommended Posts

Leave a Comment