Dolce o salato: sei quello che mangi!

 In Evidenza

La scienza lo conferma ogni giorno: siamo esattamente quello che mangiamo, perciò tra dolce e salato, in base a quello che scegliamo, si può capire come siamo fatti.

Esistono due studi che hanno approfondito proprio questo argomento.

Il primo coinvolge i ricercatori del Gettysburg College della Nord Dakota State University e la Saint Xavier University di Chicago.

L’altro è italiano, guidato dal professor Dogana, ordinario di psicologia dell’Università Cattolica di Milano.

I risultati sono concordi e dimostrano dei dati precisi che riguardano chi preferisce mangiare cibi salati e coloro che, al contrario, amano tutto ciò che è dolce.

Più precisamente: gli estimatori del salato dispongono di più energia, sono più dinamici, estroversi e intraprendenti.

Inoltre dimostrano di essere più sicuri di se stessi e sinceri al punto da scontrarsi con gli altri.

Se ci concentriamo invece su chi ama le specialità dolci, risulta più altruista e amorevole. E’ inoltre emotivo e impulsivo, più introverso e dipendente dagli altri.

 

Ti piace mangiare dolce o salato?

La preferenza per il dolce deriva direttamente dal gusto del latte materno e quindi l’affettività di chi lo sceglie dipende dal primo legame affettivo che è nato nella nostra vita.

C’è anche da dire che chi abusa dei dolci può essere a rischio di altre dipendenze e mostrare una forte impulsività.

Le persone che soffrono di obesità a causa dei regimi alimentari errati, sviluppano meccanismi di dipendenza molto simili alla dipendenza dalle sostanze stupefacenti.

Anche l’umore è strettamente correlato alle abitudini alimentari: quando siamo tristi ci spingiamo più facilmente a mangiare junk food, vale a dire cibo spazzatura.

Come avete capito il cibo è strettamente correlato al carattere.

Una nutrizionista giapponese, Noriko Kuriyama, ha scritto un libro che si intitola “Dimmi cosa ti piace e ti dirò chi sei”.

Nel testo l’esperta spiega che la scelta dei cibi è legata a precisi aspetti del nostro carattere.

Per portare un esempio curioso, la nutrizionista spiega che chi ama i pomodori è anche geniale, ambizioso e benvoluto dagli altri.

Chi invece preferisce le melanzane è, in genere, una persona egocentrica.

Perciò la prossima volta che vi accomodate al Central Bar con un amico, scoprite se preferisce cibi dolci oppure salati e confrontate la sua personalità con ciò che risulta dagli studi.

Post suggeriti

Leave a Comment