Doccia solare: come funziona

 In Evidenza

Il sole scotta e le belle giornate, finalmente, sono all’ordine del giorno, quindi perchè non dotare il tuo giardino di una pratica doccia solare?

Scommettiamo che non ci avevi mai pensato prima ma, sicuramente è un’ottima idea per grandi e piccini, in modo da rinfrescarsi dalla calura estiva.

Risulta pratica anche per sciacquarsi prima e dopo il bagno in piscina.

Si tratta di un modo semplicissimo per riscaldare l’acqua, sfruttando proprio l’energia che produce il sole.

Esteticamente non è molto diversa da una doccia normale, all’interno avviene la magia: l’energia solare si trasforma in calore.

E così l’acqua che scende dall’erogatore, a caduta, è piacevolmente calda.

Se scegli di acquistarla da Brico Ok c’è anche la possibilità di usare il mixer che regola la temperatura e individuare quella che preferisci.

Due metri d’altezza che possono essere impiegati in giardino e, anche a bordo piscina oppure in campeggio, laddove sia consentito.

Comodo no? Si può godere dell’acqua riscaldata senza usare gas o elettricità, ovunque tu ti trovi, anche perchè è estremamente semplice da trasportare.

 

Com’è fatta una doccia solare?

Le parti che la compongono sono il serbatoio, una sacca, un contenitore per l’acqua prelevata dal rubinetto, un tubo flessibile per scaricare l’acqua e un soffione.

La pressione del rubinetto è sufficiente per far arrivare l’acqua ai 2 metri della doccia da dove, poi, scende.

Il soffione ricorda quelli che usiamo nelle docce domestiche.

La doccia solare sarà pronta all’uso in circa mezzora.

La trovi in colori differenti e puoi abbinarla all’arredo del tuo giardino oppure alla piscina o, ancora al camper o alla roulotte.

E’ un modo ecologico di farsi la doccia all’aperto e un sicuro risparmio nell’economia domestica sia per quanto riguarda l’elettricità che, se fai attenzione, nello spreco d’acqua.

E può anche diventare una maniera divertente per la doccia dei bambini, un oggetto poco ingombrante che si ripone con semplicità durante la brutta stagione.

 

 

 

 

 

Post suggeriti

Leave a Comment