Come riparare il ferro da stiro?

 In Evidenza

In ogni casa c’è un ferro da stiro. E’ uno degli oggetti indispensabili per avere più ordine nell’armadio e indossare capi senza pieghe o stropicciati.
Ma, purtroppo, come tutti i piccoli elettrodomestici casalinghi, può rompersi.
Al giorno d’oggi molti pensano subito ad acquistarne uno nuovo ma, se il guasto non è grave, il ferro può essere riparato, in modo semplice e in breve tempo.
E per farlo è sufficiente acquistare tutto ciò che ci serve presso Brico Ok.
In genere il ferro da stiro si rompe in due parti: la resistenza e il cavo di alimentazione.

Come cambiare la resistenza del ferro da stiro

Si allentano le viti dei morsetti e poi si tolgono i terminali della resistenza. Si toglie la resistenza danneggiata e si inserisce la nuova, fermando i cavi nei morsetti. In commercio si trovano diversi tipi di resistenza adattabili ai vari tipi di ferro da stiro. Alla fine dell’operazione si riapllica la piastrina protettiva.
In alcune tipologie di ferri da stiro, per sostituire la resistenza è necessario toglierre tutta la carrozzeria e liberare la piastra in cui si trova la resistenza.

Come sostituire il cavo

Si svita e si rimuove la piastrina situata sul retro del ferro. Poi si staccano i conduttori del cavo, svitando i morsetti.
Nel caso il cavo non sia completamente rovinato, con delle forbici da elettricista si taglia di netto la parte rovinata.
Se è necessario, si sostituisce il passacavo usato con uno nuovo, facendo attenzione a far passare il cavo al suo interno.
Con uno spellafili si libera la parte terminale dei cavi elettrici dalla copertura isolante epoi si infilano i tre terminali nei rispettivi morsetti: fase, neutro e terra. Alla fine si stringono bene le viti.

 

Post suggeriti

Leave a Comment