Come mangi l’anguria?

 In Evidenza
Il frutto che non può mancare nelle tavole d’estate è proprio l’anguria e da IperTosano ne troverai un vasto assortimento, incluse quelle piccole, pratiche e ideali per i frigoriferi poco capienti.
Sì perchè l’anguria va mangiata fredda, in modo da esaltarne il sapore e da fornire refrigerio nelle calde giornate estive.
Diciamo che un’anguria può pesare anche oltre 20 chili, e che, fortunatamente per chi segue una dieta, è composta per il 93% di acqua.
Pensa che per ogni 100 grammi, apporta appena 16 calorie. Contiene licopene, esattamente come i pomodori, e questa sostanza combatte le infiammazioni.

Quali sono gli effetti benefici del frutto più rosso dell’estate?

I sali minerali! Sono un toccasana per chi è stanco e spossato dal clima torrido. In qualche minuto ti consente di recuperare i sali minerali persi sudando. In più, come dicevamo, è un buon antinfiammatorio, depura l’organismo e rinforza il sistema immunitario. E, oltre a essere dolce e deliziosa, migliora pelle e capelli, contribuisce a una buona circolazione e fa bene anche alle ossa.

L’anguria infatti contiene le vitamine A e C, poi fosforo, magnesio e potassio. I carotenoidi che contiene combattono i radicali liberi e quindi proteggono le cellule dall’invecchiamento.

Non tutti sanno infine che si tratta di un frutto ricco di citrullina, un amminoacido che favorisce l’equilibrio della pressione e conserva l’elasticità delle pareti arteriose. Previene dunque ipertensione e malattie cardiache.

L’anguria nelle ricette

Le specialità che possono essere realizzate con l’anguria sono molte, come il sorbetto e la marmellata. Ma puoi inserire nel gazpacho e nei dessert, magari insieme allo yogurt.

Spesso parte integrante delle macedonie può diventare un’ottimo e fresco antipasto insieme al formaggio. Anche l’insalata avrà un tocco di sapore in più se ci aggiungi dei pezzetti di anguria.

 

 

 

Recommended Posts

Leave a Comment